Crea sito

Il Cantante Mascherato smascherato il Pavone e ancora bullismo in prima serata


Quasi al rush finale la prima edizione de Il Cantante Mascherato, la semifinale si aggiudica la serata degli ascolti , ma c’è un calo rispetto alle altre settimane.
La terza puntata è stata incentrata sulle sfide, le sei maschere che erano ancora in gara sono state chiamate a scontri diretti e la giuria ha dovuto decretare i primi tre finalisti, più un quarto che si dovrà guadagnare il passaggio in finale grazie al televoto.
Serata piuttosto sottotono, appesantita ancora di più dalla pantomima innescata sul Leone, un caso creato ad hoc con il solo scopo di attirare l’attenzione , ma che alla luce dei risultati degli ascolti ha sorbito l’effetto contrario dimostrato che il pubblico non ha gradito, altre maschere molto più interessanti catturano l’attenzione dei telespettatori,  gli autori hanno puntato sulla maschera sbagliata o quanto meno dovevano usare per tutti la stessa strategia.
Ad appesantire ancora di più la serata la presenza del giurato Mariotto, completamente fuori contesto, che puntualmente fa irrompere nel suo giudicare la sua propensione al bullismo attaccando etichette a tutti i costi. Pessima la padrona di casa, che ancora una volta sulle esternazioni di Mariotto non abbia preso una posizione, sbagliare è umano ma perseverare nello sbaglio è diabolico, e non si possono portare in prima serata esempi del genere in Tv,  ogni forma di bullismo va fermata sul nascere non incoraggiata ad andare avanti restando muti davanti ai soprusi e non prendendo provvedimenti.
Chi ha dato lezioni di vita è stato il personaggio che si cela dietro la maschera dell’Angelo, che proprio nella scorsa puntata era stata vittima di quel bullismo. Dopo le esternazioni della puntata scorsa “versione gay di Zucchero” da parte di Mariotto nei confronti della performance dell’Angelo, quest’ultimo che per via del format non aveva potuto rispondere in diretta , lo ha fatto attraverso il video di presentazione degli indizi che viene mandato in onda ogni puntata prima dell’esibizione.L’Angelo si è così espresso nei confronti di MariottoL’ho trovata una buona performance, soltanto in un momento c’è stata una nota stonata e non era la mia. Non un giudizio da parte sua sul canto o se abbia regalato un’emozione, mi ha solo appiccicato un’etichetta. Prima di etichettare le persone bisogna ricordarsi che ognuno di noi è anche molto altro e fra noi due, quello che indossa la maschera sei tu” . Se quello della scorsa settimana poteva apparire uno scivolone , Mariotto è recidivo, perchè ha accompagnato la sua scelta di spedire l’Angelo alla prossima puntata con le parole “Voglio la quota gay in finale”. Cosa si aspetta ancora per espellere da tutte le trasmissioni questo individuo? Il bullismo va punito non esaltato.
Tanti i commenti a tal proposito sui social, ma la produzione continua a restare sorda e muta, ma sicuramente una delle cause del calo degli ascolti è dovuta anche a questo.
Tornando alle sfide la prima vede esibirsi Coniglio contro Mastino , la giuria salva Coniglio che passa alla finale , poi è la volta di Angelo contro Mostro a passare é Angelo , e tra Leone e Pavone la scelta ricade sul Leone.
Dei tre in bilico viene eliminato il Pavone essendo il più basso come votazione social , ed è costretto a togliersi la maschera ed è Emanuela Aureli, come avevamo ipotizzato anche noi.
Colpo di scena finale, la designazione del prossimo finalista é rimandato all’inizio della finale , con televoto aperto per tutta la settimana tra Mostro e Mastino, altro scivolone e quasi presa per i fondelli per il pubblico , visto che per tutta la sera si era sottolineato il fatto che si sarebbero dovute smascherare due maschere.
I momenti più belli della serata, la bellissima sfida tra Angelo e Mostro, due esibizioni eccezionali per l’empatia e l’emozione che hanno saputo trasmettere.

Il Cantante Mascherato eliminato il Barboncino , Mariotto inqualificabile


Sempre più entusiasmante lo show di Rai 1, Il Cantante Mascherato che ha conquistato 4.025.000 spettatori pari al 19.52% di share.
Il pubblico premia ancora Milly Carlucci e le sette maschere che hanno dato vita ad una puntata per certi versi molto intrigante, con colpi di scena e purtroppo anche qualche affermazione discutibile.
La gara canora si accende con un’atmosfera infernale, in netto contrasto con la maschera, l’Angelo, in questa seconda puntata, cambia completamente genere, e spiazza sulle note di Diavolo in me. Il mistero si infittisce, chi ci sarà dietro questa maschera?, mente sopraffina che ha portato in scena due mondi diversi, cosa certa è che si tratta del più amato dal pubblico , che anche questa settimana grazie ai cuoricini social lo manda in terza puntata.
Secondo concorrente in gara è Pavone, con la sua livrea scintillante. Anche in questa puntata canta un brano di Renato Zero La favola mia, esibizione molto più
riuscita rispetto a quella della scorsa puntata, ma l’impressione è che dietro questa maschera non ci sia una cantante, ma piuttosto si potrebbe trattare di un’imitatrice.
Poi è la volta di Barboncino che si esibisce, scatenandosi grazie a un microfono ad archetto, sulle note di Proud Mary di Tina Turner. La giuria riesce a capire che dietro la maschera si nasconde Arisa. Mastino canta e si scatena con Caravan Petrol con un arrangiamento decisamente elettronico, chi si nasconde dietro la maschera cerca di trasmettere simpatia a tutti i costi e la cosa è un po’ forzata.
Coniglio canta I miei particolari di Ultimo, anche qui è certo che dietro la maschera non si nasconde un cantante.
Mostro canta Highway to Hell degli AC/DC, e invece qui c’è proprio mestiere, e quasi tutta la giuria è concorde sul nome di Leali.
L’ultimo ad esibirsi è Leone, che canta È la mia vita, un classico di Albano. Per metà canzone canta mezzo stonato, poi esce fuori Albano, ma proprio Albano. Che succede?  Due le ipotesi , o dietro la maschera c’è un imitatore che cerca di deviare tra Pappalardo e Albano , oppure ad un certo punto del brano è saltato il meccanismo che ne camuffava la voce ed è uscita la voce vera del personaggio, anche qui c’è da indagare.
La puntata vede allo spareggio Barboncino e Mastino Napoletano, la nuova afida li vede esibirsi in Think di Aretha Franklin per Barboncino, e Yes I Know, My Way per Mastino, a vincere la sfida al televoto e quest’ultimo.
Il cantante smascherato è proprio Arisa, come i più avevano ipotizzato.
Il programna scorre con un bel ritmo e l’indagine intriga sempre più, la nota stonata è Mariotto, con interventi fuoriluogo e discriminatori.
La stessa Milly è rimasta spiazzata, e tra gli altri giurati è sceso il gelo quando Mariotto, dopo la perfomance dell’Angelo ha affermato “la versione gay di…”.Non è la prima volta che questo soggetto nei suoi interventi usi un liguaggio simile, la domanda allora è perchè si permetta a questo individuo di stare in prima serata sulla TV pubblica? E ancora come mai Milly Carlucci non lo ha ripreso subito in diretta?. L’indifferenza e la mancata presa di posizione della conduttrice e del resto della giuria sono altrettanto deprecabili e da condannare. La gara proseguirà venerdì prossimo con la terza puntata, dai commenti social e i fischi in studio è chiaro che la presenza di Mariotto non è gradita, sarebbe un bel passo in avanti se invece di eliminare una maschera il programma elimininasse un giurato.
L’indagine continua …

Sanremo 2020 10 donne affiancheranno Amadeus dalla Clerici alla Venier


Sanremo 2020 in dirittura d’arrivo , mancano ormai venti giorni alla Kermesse e come da tradizione questa mattina si é tenuta la conferenza stampa.
Sarà un Festival mai visto prima》, queste le parole di Amadeus con cui ha presentato il suo festival, che aprirà i battenti il 4 febbraio.
Per la 70esima edizione, compleanno importante per il Festival della canzone italiana , Amadeus ha chiamato ad affiancarlo sul palco dell’Ariston ben 10 donne. Amadeus ha annunciato la sua intenzione di voler riportare sul palco dell’Ariston grandi ospiti stranieri: “immagino uno show importante. Anzi, cinque show importanti, uno per ogni serata”

Eccole allora le 10 donne che nelle varie serate del festival si alterneranno al fianco di Amadeus sul palco: Antonella Clerici, Diletta Leotta, Emma D’Aquino, Laura Chimenti e Francesca Sofia Novello e ancora Monica Bellucci, Sabrina Salerno e Georgina Rodriguez,Rula Jebreal e a completare il poker Mara Venier.
A presentare Prima Festival ci saranno Emma Stoccolma e Gigi e Ross. Per il DopoFestival invece Nicola Favino
Questo invece il programma delle 5 serate:
4 Febbraio Diletta Leotta, Rula Jebreal, Tiziano Ferro e Fiorello. Salmo, Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Santamaria ed Emma Marrone.
5 Febbraio Emma D’Aquino, Laura Chimenti, Monica Bellucci,Sabrina Salerno
6 Febbraio Serata canzoni storia del Festival. Georgina Rodriguez, Luis Capaldi, Tiziano Ferro in coppia con Massimo Ranieri, Mika e Roberto Benigni.
7 Febbraio Semifinali e finalissima categoria giovani. Antonella Clerici e Francesca Sofia Novello, oltre a Fiorello, Tiziano Ferro, Dua Lipa e Johnny Dorelli.
8 Febbraio Mara Venier, Diletta Leotta, Sabrina Salerno, Francesca Sofia Novello, Diego Abantantuono, Christian De Sica, Massimo Ghini, Paolo Rossi.
E poi c’è l’idea di avere Al Bano e Romina Power che dopo 25 anni potrebbero cantare un inedito insieme.
Ancora invece non sono chiuse le trattative per Ultimo e Zucchero.
In attesa del Festival vi ricordiamo i cantanti in gara:Per i Big
Alberto Urso – “Il sole a est”
Elodie – “Andromeda”
Marco Masini – “Il confronto”
Elettra Lamborghini
– “Musica – E il resto scompare”
Anastasio – “Rosso di rabbia”
Diodato – “Fai rumore”
Irene Grandi – “Finalmente io”
Bugo e Morgan – “Sincero”
Enrico Nigiotti – “Baciami adesso”
Achille Lauro
– “Me ne frego”
Giordana Angi – “Come mia madre”
Le Vibrazioni – “Dov’è”
Levante – “Tiki Bom Bom”
Paolo Jannacci – “Voglio parlarti adesso”
Michele Zarrillo – “Nell’estasi o nel fango”
Riki – “Lo sappiamo entrambi”
Junior Cally – No grazie
Piero Pelù – Gigante
Rancore – Eden
Pinguini Tattici Nucleari – “Ringo Starr”
Raphael Gualazzi – “Carioca”
Francesco Gabbani – “Viceversa”
Tosca – “Ho amato tutto”
Rita Pavone – “Niente – Resilienza 74”
Per le nuove proposte:
Leo Gassmann – “Va bene così”
Tecla Insolia – “8 marzo”
Fasma – “Per sentirmi vivo”
Fadi – “Due noi”
Eugenio in via di Gioia – “Tsunami”
Marco Sentieri – “Billy Blu”
Gabriella Martinelli e Lula – “Il gigante d’acciaio”
Matteo Faustini – “Nel bene e nel male”

Il Cantante Mascherato conquista il pubblico , primo eliminato l’Unicorno


Finalmente aria di novità, è partito con successo il programna più misterioso della televisione italiana Il Cantante Mascherato.
Novità che il pubblico ha premiato con il 20,85 di share e oltre 4 milioni di telespettatori.
Enorme successo anche sui social, la ricerca delle identità celate dietro le maschere ha fatto schizzare le interazioni su twitter ma anche su instagram.
Programma divertente, che ha proprio tutto : leggerezza, allegria,buon ritmo,show per tutta la famiglia(niente volgarità) e quel pizzico di mistero che lo rende intrigante.
La giuria , Ilenia Pastorelli, Guillermo Mariotto, Patty Pravo, Flavio Insinna e Francesco Facchinetti, è apparsa un po’ impacciata, forse disorientata dal fatto che è completamente all’oscuro delle identità dei personaggi.
Le otto esibizioni hanno visto Il Pavone esibirsi sulle note di (Mi vendo- Renato Zero)
Coniglio ( Meraviglioso-D.Modugno versione Negramaro)
Mostro( You Shook MeAll Night Long- AC/DC)
Unicorno ( La luna Busso’-Loredana Bertè)
Angelo (The Sound of Silence – Simon & Garfunkel)
Mastino ( Ò Sarracino)
Barboncino (Rolling in the deep -Adele)
Leone( Perdere l’amore-Massimo Ranieri)
La performance che ha stupito e incantato di più il pubblico è stata quella dell’Angelo, per fascino e perfezione , tanto da far scattare la standing ovation sia da parte del pubblico che di Facchinetti.
La stessa sensazione è arrivata anche ai telespettatori tanto che L’Angelo è risultato il personaggio più votato su instagram e quindi passa di diritto alla seconda puntata.
Si salvano anche grazie alla giuria :Coniglio, Barboncino, Leone, Mostro, Pavone, vanno invece allo spareggio finale Unicorno e Mastino.
Le nuove performance vedono l’Unicorno esibirsi su Fotoromanza e il Mastino su Andamento Lento , il televoto salva Mastino e l’Unicorno viene eliminato ed è costretto a togliersi la maschera e svelare la propria identità, si tratta di Orietta Berti come più di qualcuno aveva ipotizzato.

Un plauso speciale a chi ha realizzato i costumi.
Tante le ipotesi e i nomi che il pubblico social e gli stessi giudici hanno associato alle varie maschere , nomi dei più disparati da Moro a Mengoni fino a Proietti, la gran parte però si sono espressi con nomi di cantanti , non tenendo conto che gli indizi dati da Milly Carlucci in queste settimane ,ci inducono a pensare a personaggi non appartenenti solo a questa categoria.
Se vi siete appassionati “all’indagine”e volete scoprire chi sono i personaggi de Il Cantante Mascherato , l’appuntamento è per venerdì prossimo, ed ecco un ripasso degli indizi:
-46 partecipazioni al Festival di Sanremo;

-5 vittorie al Festival di Sanremo;

-250 milioni di dischi venduti;

-70 programmi televisivi condotti;

-25 film girati;

-107 album pubblicati;

-milioni di ore televisive;

-concerti in tutto il mondo;

La conduttrice Rai ha poi aggiunto ulteriori indizi:

un concorrente ha condotto più di 20 programmi;
i vip provengono da 6 differenti regioni italiane
nel complesso hanno scritto dieci libri.
Buone indagini.

Il Cantante Mascherato tutto pronto per lo show di Rai 1


Grande attesa per Il Cantante Mascherato, lo show versione italiana del format The Masked Singer, che partirà venerdì 10 gennaio in prima serata su Rai 1 con al timone Milly Carlucci.
Lo show è la rivelazione assoluta dell’ultima stagione televisiva a livello mondiale, partito dalla Corea del Sud, patria di molti format televisivi, ha conquistando in pochi mesi Germania, Francia, Australia, Messico, Olanda e ora approda anche in Italia,che è l’unica nazione dove il format verrà trasmesso dalla TV pubblica.
Per Il Cantante Mascherato sono previste 4 puntate, i concorrenti in gara sono 8, assolutamente top secret la loro identità.
Il meccanismo della trasmissione prevede che l’identità dei concorrenti sia ben celata sotto delle maschere, quelle che vedremo in scena qui in Italia sono il Mastino, il Leone, il Coniglio, il Mostro, l’Angelo, l’Unicorno, il Barboncino e il Pavone.
Questi gli unici indizi che sono stati rivelati fino a questo momento riguardo ai concorrenti : complessivamente vantano 46 partecipazioni al Festival di Sanremo, di cui 5 vittorie, 250 milioni di dischi venduti, la conduzione di 70 programmi televisivi, ben 25 film, concerti in tutto il mondo, 107 album pubblicati e milioni di ore televisive.
Il regolamento per le prime tre puntate prevede 3 manche, dove il pubblico da casa potrà interagire sia tramite il televoto con gli sms o da telefono fisso, oppure attraverso i social; qui nel dettaglio come si svolgeranno le tre manche:
Prima manche giuria
Tutte le maschere in gara si esibiranno: potrebbe essere prevista una sfida uno-contro-uno in caso di numero di concorrenti pari o un tutti-contro-tutti nel caso di concorrenti in numero dispari. In questa prima fase sarà la giuria VIP in studio ad assegnare delle immunità che permetteranno fino a 4 maschere di passare automaticamente alla prossima puntata senza disputare altre manche.

Seconda manche social
In questa seconda manche sarà fondamentale il parere dei social che, attraverso i cuoricini assegnati sul profilo ufficiale de Il Cantante Mascherato, potranno assegnare una sola immunità.

Ultima manche televoto
Nella terza ed ultima manche, le maschere che non hanno ricevuto alcuna immunità dovranno esibirsi nuovamente nel tentativo di convincere il pubblico da casa a votare per loro. Ci sarà infatti un televoto in positivo: chi vuoi salvare? La maschera meno votata verrà eliminata.
Ed è proprio a fine puntata che il concorrente mascherato che verrà eliminato, dovrà togliersi la maschera e svelare la propria identità.
La giuria in studio sarà composta da Francesco Facchinetti, Flavio Insinna, Guillermo Mariotto, Ilenia Pastorelli e Patty Pravo, le coreografie invece sono affidate a Raimondo Todaro.